Home / Africa / Madagascar / Incontrare lemuri e camaleonti in Madagascar
nosy tanikely

Incontrare lemuri e camaleonti in Madagascar

by Greta

Scegliendo un soggiorno a Nosy Be – isola a nord ovest del Madagascar – è possibile organizzare alcune gite via mare sui piccoli isolotti distanti pochi minuti di navigazione. Alcuni di questi sono parco protetto e ospitano sulle loro spiagge e tra la loro vegetazione autentiche rarità.

Escursione in barca a Nosy Tanikely

Nosy Tanikely (piccola isola) è la più vicina a Nosy Be e dal 2010 è parco nazionale sottomarino con uno dei fondali più spettacolari della barriera tropicale.
Per la prima volta, facendo snorkeling, siamo riusciti ad accarezzare una tartaruga marina!
Anche una moltitudine di enormi coralli ci ha incantati, circondati da grossi pesci pelagici, cernie ed enormi conchiglie.

lemuri-nosy-tanikely

Lemuri macaco maschio e femmina

Sulla terraferma, la principale “attrazione” dell’isola sono i lemuri. Non in gran numero come su Nosy Komba ma alcune colonie vivono serene anche qui, indisturbate e addirittura pronte a socializzare con il ristretto numero di turisti che raggiunge la piccola isola quasi esclusivamente per un paio d’ore al massimo.

tanikely

Panorama dal faro di Nosy Tanikely

In una particolare zona vicino alla spiaggia si possono ammirare diversi esemplari di volpe volante, un grosso pipistrello che si appende a testa in giù all’ombra di frondosi e ombreggianti alberi.
E da non perdere è il panorama mozzafiato dal vecchio faro posto in cima alla collina.

Nosy Tanikely

Sulla spiaggia di Nosy Tanikely

tanikely1

La spiaggia rocciosa di Nosy Tanikely

La particolarità di questa isola è l’alternarsi di tratti di spiaggia di sabbia fine a tratti di terreno roccioso che entra direttamente in mare.

Escursione in barca a Nosy Komba

Nosy Komba è situata a sud di Nosy Be.
Ambariovato è il suo vero nome antico ma è meglio conosciuta come isola dei lemuri in quanto ospita numerose colonie di questo caratteristico animale protetto (komba=lemure).

tovaglie nosy komba

Le tovaglie ricamate, pezzi unici.

Appena sbarcati si percepisce un’atmosfera romantica e nostalgica davanti alle migliaia di tovaglie ricamate a mano con la lavorazione richeliet appese su sterminati fili in spiaggia. La contrattazione sarà estenuante ma ne sceglierò una di un bellissimo azzurro canna da zucchero, con due tartarughe marine ricamate.
L’isola è famosa anche per i suoi artigiani, abili costruttori di piroghe da carico o di piccole dimensioni destinate ai turisti come souvenir.

lemure Nosy Komba

lemuri macaco a Nosy Komba

Qui, guide specializzate accompagnano i visitatori all’interno di un parco protetto dove si possono ammirare e accarezzare i famosi lemuri macaco, molto simili a scimmiette.
Incredibilmente socievoli, salgono sulle spalle con disinvoltura per mangiare pezzi di banana dalle nostre mani e si lasciano fotografare in ogni posa!

animali nosy komba

La curiosa fauna di Nosy Komba

Inoltre siamo entrati in contatto con serpenti boa constrictor, tartarughe di terra di diverse dimensioni e i miei amati camaleonti.
La vegetazione è ricca di piante endemiche: ananas, banane e palme del viaggiatore simbolo del Madagascar.
Quest’ultima non è un albero, nonostante l’alto fusto lo suggerisca, ma un grande e forte arbusto. La sua peculiare caratteristica è quella di avere le enormi foglie disposte a ventaglio che incanalano l’acqua piovana verso il tronco rendendola disponibile all’uomo per abbeverarsi.
Consiglio l’acquisto di alcuni mazzetti di bacche di vaniglia. Profumatissima, soltanto 2€ a mazzetto.

Le visite a queste due isole erano organizzate in gruppo dal resort o dai ragazzi locali, difficilmente si potevano raggiungere in solitaria.
Mentre due coppie di amici hanno organizzato una giornata di pesca d’altura “privata”.
Tanto faticosa (sveglia alle 5), quanto costosa (circa 100€ a testa), quanto fruttifera!
Il pescato è stato gustato in compagnia sulla spiaggia, e in parte donato al locale che ci ha ospitati.

piroga Nosy Be

piroga sulla riva di Sakatya

spiaggette Sakatya

Piccole calette sulla spiaggia di Sakaty

In barca a Nosy Sakatya

Su Nosy Sakatya trascorrevamo le mattinate di mare e la si raggiungeva grazie ad un sevizio navetta con piccola lancia offerto dall’hotel.
Ricca di piccole insenature con spiagge da sogno, è nota per le sue orchidee ma splendido è anche il percorso che si snoda all’interno dell’isola attraverso le piantagioni di ananas e ylang ylang.

Potrebbe interessarti:

Leave a Comment