Home / Europa / Belgio / Itinerario in treno: una settimana nelle Fiandre
gent

Itinerario in treno: una settimana nelle Fiandre

by Greta

Il treno: senza ombra di dubbio il modo migliore per visitare le splendide città delle Fiandre spendendo poco, senza perdere tempo e in tutto relax.
Numerosi treni ogni giorno collegano le 4 città principali delle Fiandre e risulta così davvero semplice e alla portata di tutti poterle visitare con un itinerario di una settimana. Le info ed i consigli sempre super aggiornati li trovate sul sito ufficiale di Visitflanders!
Un viaggio consigliato per le famiglie ma anche per i meno esperti che magari non si sentono tranquilli alla guida o ad utilizzare troppi mezzi pubblici.

Non è necessario prenotare con anticipo i treni. Acquistate il volo aereo, fermate le camere d’albergo e stipulate una buona polizza con Viaggi Sicuri: tutto ciò che di cui avrete bisogno per la vostra partenza!

mappa-itinerario-belgio

Decollo da Linate h 12 con AirBrussels.

Bruxelles – 2 giorni

Dall’aeroporto al centro di Bruxelles ci sono treni molto frequenti.
Scegliendo un hotel vicino alla Grand Place, spostarsi da un luogo di interesse all’altro sarà possibile quasi sempre a piedi.
Arrivando nel pomeriggio e chiudendo la maggior parte delle attrazioni alle 17, la prima visita che consiglio è un tour dei murales della città. Il quartiere Marolles è sicuramente il più colorato!
Una degustazione di 6 birre a 10 euro in un pub nei dintorni della magnifica Gran Place si rivelerà un ottimo aperitivo!

La mattina successiva cominciate dal mercatino delle pulci più grande del Belgio:  si trova in piazza Jeu de Balle, nel quartiere Marolles, e lo troverete tutti i giorni fino alle 14.
Spostatevi poi all’Atomium. E’ uno spettacolo già dall’esterno ma se avete tempo potete entrare e salire sulla sua sfera più alta.
Dopo pranzo vi attende una visita con degustazione allo storico birrificio Le Cantillon, poi il museo del cioccolato vicino alla Gran Place e poi, prima di cena passando davanti al Manneken Pis, il museo della birra.

La chicca: un enorme quadro realizzato con migliaia e migliaia di begonie va a ricoprire, ogni due anni, la Grand Place. Non perdetevi quest’opera d’arte a cielo aperto! Flower carpet 2018: dal 16 al 19 agosto.

[Se volete approfondire su Bruxelles c’è il post: 7 cose imperdibili da fare a Bruxelles]

Spostamento in treno Bruxelles – Anversa: 55′ – 7,70 euro

atomium

Sotto l’Atomium

bruxelles murales

Uno dei miei murales preferiti a Bruxelles

Anversa – 2 giorni

Prendendo un treno la mattina, avrete a disposizione tutta la giornata per passeggiare nel centro di Anversa tra Grote Markt con la fontana di Brabone e la piazza con l’imponente Cattedrale di Notre Dame. Ma prima visitate la casa museo di Rubens, il famoso pittore.
Seguendo il fiume cittadino, La Schelda, potete scattare qualche foto al piccolo forte Het Steen, l’edificio più vecchio della città, dirigendovi al quartiere Het Eilandje, giovane e moderno con graziosi ristoranti per la cena.

La mattina seguente ritornate nel quartiere per visitare il museo di arte moderna MAS. Prima di pranzo riservatevi la visita al birrificio storico della città: De Koninck con una degustazione di tre birre semplicemente deliziose.

La chicca: il 1° giugno in città inizia la rassegna “Anversa Barocca 2018. Rubens Inspires”. L’occasione giusta per gli amanti della bellezza e dell’arte per vivere Rubens e il barocco in tanti modi diversi.
A maggio invece inaugura DIVA, il nuovo museo del diamante ad Anversa.

[Se volete approfondire su Anversa c’è il post: Visitare Anversa in 2 giorni, dal museo al birrificio]

Spostamento in treno Anversa – Gent: 1h – 9,90 euro

anversa

Il forte di Het Steen

Grote Markt

Grote Markt

Gent – 1 giorno

Dalla stazione è possibile prendere il tram n.1 e scendere a Koren Markt per recarsi in centro a Gent.
Il tardo pomeriggio è il momento ideale per fare una crociera sui canali Groslei e Korenlei con aperitivo. Stuzzichini e prosecco per godersi le luci di Gent, dorate, che colorano i vicoli rendendoli romantici e malinconici. Gent non ha grandiose attrazioni: è lei l’attrazione principale!

La mattina dopo vi attende un graffiti trail in bici o a piedi. Il Concrete Canvas Tour è un tour guidato di un paio d’ore o che potete fare da soli. Cartina alla mano vi porta a spasso per la città alla scoperta dei 50 murales più belli e famosi di Gent.
Se scegliete di fare il trail in autonomia, fermatevi in alcuni dei luoghi salienti di Gent: la Cattedrale di San Bavone, il Castello dei Conti, l’antico mercato della carne e non dimenticate di assaggiare la tradizionale senape di Gent!

Spostamento in treno Gent – Bruges: 25′ – 6,80 euro

gent gent

Gent

Bruges – 2 giorni

Come per Gent, arrivare a Bruges in tempo per prendere parte ad una boat cruise sui canali sarebbe l’ideale. I cigni vi nuoteranno a fianco e la folla di turisti vi scatterà milioni di foto dai piccoli ponticelli in mattoni rossi.
Bruges è sempre molto affollata, forse più di Bruxelles, e anche l’ingresso nei numerosi piccoli ma caratteristici musei non è sempre rapido.

Mattinata e primo pomeriggio dedicateli ai numerosi musei: il museo del cioccolato, il museo delle patatine fritte, il museo dei diamanti, il museo delle lampade…etc etc…
Per pranzo, scegliete la visita allo storico birrificio De Halve Maan: il tour termina con una degustazione di Brugse Zot in uno dei più buoni bistrot della città!
Noleggiate una bicicletta per raggiungere i 4 mulini a vento sul confine della città e ritagliatevi un attimo di tempo, verso il tramonto, per passeggiare avvolti dalla surreale atmosfera del Beghinaggio.

La mattina del secondo giorno svegliatevi di buon’ora e mettetevi in coda per salire sul Belfort, la torre civica col suo carillon.
Poi rilassatevi tra i vicoli ed i canali della romanticissima Bruges, ma nel primo pomeriggio ricordatevi di prendere il treno e tornare in aeroporto!

La chicca: dal 5 maggio al 16 settembre quest’anno a Bruges ci sarà la Triennale di Arte Contemporanea “Triennale Brugge”. Non so voi, ma io adoro gironzolare per la città alla ricerca di installazioni artistiche!
A pochi km da Bruges invece, sulla costa, c’è la triennale di arte contemporanea Beaufort.

[Se volete approfondire su Bruges ci sono numerosi post, cominciate da qui: I musei più strani ed interessanti di Bruges]

Spostamento in treno Bruges – Bruxelles aeroporto: 1h30′ – 21,60 euro

Ritorno su Linate h 18 con Air Brussels.

bruges

 

bruges bruges

 

Potrebbe interessarti:

2 comments

greta paderni 18/02/2020 - 18:28

ciao,
una domanda: avendo a disposizione un giorno in più dove consigli di passarlo? grazie mille per la risposta

Reply
Greta 19/02/2020 - 10:22

Ciao Greta! Forse dedicherei un giorno in più a Gent allora, così da prendere tutto un pochino più con calma. Il tour dei graffiti in bici e l’aperitivo in barca sui canali sono assolutamente da non perdere! Buon viaggio! 🙂

Reply

Leave a Comment