Home / Europa / UK / Scozia / Itinerario low cost: 6 giorni in Scozia
Dunnotter Castle

Itinerario low cost: 6 giorni in Scozia

by Greta
Itinerario ContinTasca
Cosa vuol dire? Questo è un itinerario completo di un viaggio che abbiamo svolto noi. Vengono precisate tutte le spese affrontate, dai voli aerei, agli hotel, agli spuntini, ai ticket di ingresso. Tutto è ovviamente relativo al livello di viaggio che state cercando (qui poco luxury e molta adattabilità) e i prezzi possono variare a seconda del periodo e dell’alta stagione.

Il vero segreto per risparmiare sul viaggio

scozia-itinerario

Requisito fondamentale per risparmiare su un viaggio itinerante in Scozia è quello di partire fuori stagione.
Noi abbiamo scelto novembre, lasciando tutti un po’ perplessi. In Scozia piove sempre, e allora tanto vale andarci nel mese della nebbia e della pioggia per eccellenza.

Tralasciando il fatto che poi abbiamo trovato una settimana di sole, i costi si sono ridotti di molto soprattutto su voli e pernottamenti.
Un bel risparmio l’abbiamo avuto anche pranzando quasi sempre al sacco con panini acquistati nei market trovati lungo il percorso.

La nostra scelta di atterrare a Edimburgo e ripartire da Glasgow è stata dettata esclusivamente dalla comodità degli orari del volo. In effetti l’itinerario non cambia se si acquistassero i voli di andata e ritorno entrambi su Edimburgo.

scozia

Pecore all’alba

Itinerario di 6 giorni in Scozia fly&drive

Giorno 1: Edimburgo – St. Andrews

Ore 11.45 volo EasyJet Milano Malpensa – Edimburgo (costato 24 euro il 24 novembre 2016). Arrivo ad Edimburgo ore 13.

Noleggio auto Europcar con navigatore TomTom (6 giorni di auto 253 £)

Direzione St. Andrews.
1° stop: Pettycur e la baia con le casette dei pescatori di aragoste.
2° stop: Lower Largo con tramonto sul lungomare e casette degli artisti.
3° stop: Elie, passeggiata al faro e alla Lady’s Tower.
4° stop: Pittenweem, porticciolo con pescherecci.

Tardo pomeriggio arrivo a St. Andrews.
Hotel Albany (90 £) e relax.
Cena al St.Andrews Brewery & Co. con hamburger, patatine e birra artigianale (32 £ in due).
Passeggiata in centro la sera.

scozia

Pittenweem e i pescherecci

Giorno 2: St. Andrews – Aberdeen

Visita autonoma alle rovine della Cattedrale di St. Andrews con museo e salita sulla torre di St. Rule (4,50 £).
Passeggiata fino al porto e alla spiaggia.
Visita al St. Andrews Castle e al suo tunnel dei minatori (3,30 £)).
Cortile della famosa Università dove hanno studiato William e Kate d’Inghilterra.
Passeggiata in centro e degustazione di birre artigianali Keith.

Lasciato St. Andrews alle 14.
Visita al Dunnottar Castle (7£, in inverno ultimo ingresso alle 15)

Tardo pomeriggio arrivo ad Aberdeen.
Hotel Aberdeen Douglas in centro (70 £) e relax.
Cena da Cosmo, nel centro commerciale di Union Square. All you can eat di cibo tradizionale internazionale (38 £ in due con birra. Bibite refill gratuito).

St. Andrews Cathedral

St. Andrews Cathedral

Dunnotter Castle

Dunnotter Castle al tramonto

 Giorno 3: LochNess – Fort Augustus

1° stop: visita al Fraser Castle (in inverno è chiuso ma merita anche solo l’esterno coi giardini. Noi abbiamo trovato aperto grazie ai mercatini di Natale).
2° stop: Keith, Strathisla Distillery (whisky Chivas Regal) (chiuso di domenica)
3° stop: Roths, Glen Grant Distillery (5 £ per tour di 45 minuti + 2 degustazioni)

Gasolio 25 £.

4° stop: Inverness con breve passeggiata sul lungo fiume.
5° stop: LochNess con visita all’ Urquhart Castle affacciato sul lago (7,50 £).

Tardo pomeriggio arrivo a Fort Augustus.
Notte al LochNess Guest House (£ 100)
Cena al Loch Inn con haggis (tradizionale pasticcio di interiora di pecora), fish&chips e birra (28 £ in due).

Chivas Regal

La distilleria del Chivas Regal

LochNess al tramonto

LochNess al tramonto

Giorno 4: Skye Island – Fort William

1° stop: foto a LochNess ghiacciato e alle dighe di Fort Augustus.
2° stop: Eilean Donen Castle, il castello del film Highlander (in inverno è chiuso ma il ponte per raggiungerlo all’esterno è aperto e gratuito).

Direzione Skye Island.
1° stop: Kyleakin con barche di pescatori, pontile e isolotto con rovine di una torre.
2° stop: Talisker Distillery a Carbost, il whisky più famoso dell’isola. Scampagnata tra le pecore e pranzo con ostriche e cozze appena pescate al The Oyster Shed (un gelido capannone molto rustico ed interessante, in aperta campagna. 15 £ in due con birre)
3° stop: Portree con le casette colorate dei pescatori sul lungomare.

Percorso lungo la A855 e varie soste al lago, alle rocce appuntite, a kilt rock con la cascata e le alte scogliere colorate. Tramonto alle rovine di Duntulm Castle, Uig e ritorno verso la terraferma.

Gasolio: 30 £.

Tardo pomeriggio arrivo a Fort William incontrando molti cervi lungo la strada.
Notte al Crauchan Hotel (65 £ ma sconsigliato)
Cena al Wetherspoon (catena di streakhouse in centro) con bistecca, patatine, piselli e birra (25 £ in due).

skye island

Kilt Rock

isola di Skye

Tramonto sull’isola di Skye

Giorno 5: Inverary – Loch Lomond

1° stop: viadotto di Glenfinnan (Harry Potter) e view point sul lago.
Ritorno verso Fort William.
2° stop: ponte di Glencoe e baia.
Passaggio sulle Highlands lungo la A82 – Glencoe Mountain.
3° stop: Inveraray con passeggiata al porto, visita alla storica prigione Inveraray Jail (10 £ il tour di un’ora con audio guida in italiano) e tè caldo all’Inveraray Inn (3 £).

Nel tardo pomeriggio arrivo a Balloch, su Loch Lomond.
Cena da Stable con hamburger, salmone teriyaki, cheesecake sundae e due birre (32 £ totali)
Notte al Gowanlea Guest House (55 £)

Inveraray

Il porto di Inveraray

Giorno 6: Stirling – Glasgow

1° stop: mattina sul lago a Luss, spiaggia, pontile e passeggiata tra le casette.
Ritorno a Balloch per crociera sul lago con Sweeney’s Cruises (2 ore a 10 £)

Direzione Stirling con visita allo Stirling Castle (almeno 2 ore, 14,50 £).
Pranzo al Wetherspoon con bistecca e birra (15 £ in due)
Rientro all’aeroporto di Glasgow con consegna auto ad Europcar.

Gasolio per riconsegna col pieno: 43 £

Volo Easyjet delle 18:15 Glasgow – Milano Malpensa (24 euro).

LochLomond

L’alba a LochLomond

Stirling Castle

Stirling Castle

Potrebbe interessarti:

6 comments

franci 03/06/2018 - 20:53

Bellissima l’idea di ripartire da Glasgow.
Bellissimo il viaggio e la scrupolosa descrizione….l’unica cosa che mi frena? Il mio pessimo inglese!
Continua a viaggiare e a scrivere.
Buona

Reply
Greta 15/06/2018 - 00:49

Assolutamente non farti fermare da quello. Anche il mio è pessimo, giuro! Eppure con un sorriso si arriva sempre dappertutto! 🙂 Buon viaggio!

Reply
daniela 11/03/2018 - 16:24

Ciao, la penso come Elena, è da tanto che desidero andare in Scozia, con figlio e cane perché l’uno senza l’altro non si muove ed almeno grazie a te comincio ad avere qualche idea su come muovermi senza svenarmi, grazie infinite!

Reply
Greta 12/03/2018 - 11:05

Fa davvero piacere ricevere dei commenti così! Grazie a te Daniela, spero possiate partire presto e… l’accoppiata inscindibile figlio/cane è dolcissima!

Reply
Lostindestination 28/12/2017 - 12:41

Questo tuo post è come la Bibbia. Adesso me lo stampo, me lo salvo tra i preferiti, lo condivido con amici e parenti….
Hai scritto un itinerario, secondo me, perfetto e con dei costi contenuti in una delle zone che sogno di visitare da anni senza mai riuscire a farlo per motivi organizzativi ed economici.

Grazie, grazie, grazie!

Ora me lo studio bene e cerco di capire che differenza di prezzo potrebbe esserci partendo alla fine di settembre/inizio di ottobre…

Elena

Reply
Greta 28/12/2017 - 18:07

Ciao Elena, che bellissimo commento che mi hai lasciato! Grazie! Sono davvero felice che possa esserti così utile, il mio post. Tra l’altro, se ami anche tu la zona e lo stile di viaggio, per l’inizio del prossimo anno esce un post sullo stesso stile ma con un itinerario di 6 giorni in Galles: magnifico! Buon viaggio. E buon anno!

Reply

Leave a Comment