Home / Food & Drinks / Mangiare in Val di Fassa: 9 ristoranti dallo stellato alla baita
Strudel

Mangiare in Val di Fassa: 9 ristoranti dallo stellato alla baita

by Greta

Nove tra i migliori ristoranti della Val di Fassa, tutti testati in prima persona durante i miei due bellissimi soggiorni sulle Dolomiti, ospite dell’Active Hotel Olympic.
Per chi cerca la tradizione, per chi vuole provare l’innovazione e la creatività. Dalla stella Michelin, alla baita sulle piste da sci, all’osteria di paese: vi aiuto a scegliere dove trascorrere momenti felici a tavola! 🙂

Ristorante stellato Malga Panna (Moena)

Malga Panna

A dominare il paese di Moena, questo locale è stato allestito in una bellissima e accogliente baita di montagna. Pochi tavoli e servizio impeccabile, degno di un ristorante stellato. Abbiamo scelto un menù proposto dallo chef e ne siamo rimasti molto soddisfatti. Numerose le portate che sono state curate sia nell’aspetto nell’innovazione che nella presentazione. Da restare a bocca aperta quando il brodo degli spatzle ci è stato versato direttamente da una caffettiera!
Per gli appassionati di dolci: sarà un momento magico!

Hotel Col di Lana (Passo Pordoi)

Hotel Col di Lana

Un pranzo “veloce” in baita abbracciati dalle montagne: un’esperienza cui non si può rinunciare in Val di Fassa.
Tra un percorso di trekking e l’altro, fermatevi all’hotel Col di Lana per un piatto unico a base di polenta con funghi o con uova all’occhio di bue e pancetta. Una bella birra alla spina per rinfrescarvi e sarete pronti a ripartire pieni di energia verso il Sass Pordoi, uno dei luoghi più spettacolari mai visti!

Active Hotel Olympic (Vigo di Fassa)

Active Hotel Olympic

Aperto sia agli ospiti dell’hotel che ai clienti esterni, questo ristorante propone un menù vario e decisamente d’avanguardia. Niente di classico qui, tutto viene rivisitato in modo molto personale dallo chef. Il tocco classico invece lo trovate negli abiti del personale: le donne tanto affascinanti nel tradizionale e super femminile dirndl che io amo tanto!
A fine cena, non perdetevi un delizioso bombardino da sorseggiare al bancone del bar, tra legno di cirmolo e rametti di pino profumati.

Baita Paradiso (Passo San Pellegrino)

Baita Paradiso

Difficile fare una sosta breve qui. Dopo il trekking al Passo San Pellegrino, riprendere fiato sulla terrazza panoramica vista “mucche al pascolo” è un toccasana. Si può mangiare sia dentro che fuori ma cominciate con un aperitivo di speck e birra artigianale. Poi carne salata, canederli, funghi… i piatti sono molto abbondanti e l’ambiente è davvero delizioso!

Ristorante El Filò (Pozza di Fassa)

Ristorante El Filò

Forse il menù che ho preferito. Si tratta di un ristorante classico, in centro a Pozza di Fassa, dove la prenotazione è molto consigliata. Le proposte alla carta sono tante ed è difficile scegliere. Viene servito anche il pesce, davvero delizioso. Il servizio è di una gentilezza e simpatia disarmante e viene prestata particolare attenzione alla presentazione dei piatti.
Vi consiglio: piatti di cervo o con gamberi.

Hosteria Tyrol (Moena)

Hosteria Tyrol

Nel pieno centro del paese di Moena si trova questa piccola osteria con tavoli anche all’esterno, in estate. Ideale per un aperitivo sostanzioso o un’apericena. Tagliere di affettati e l’imperdibile “Puzzone di Moena” un formaggio tipico locale molto noto per il suo intenso profumo.
Tagliatelle al sugo di cervo e un piattone di funghi misti. Accompagnate con una birra fresca…

Chalet 44 (Bellamonte)

Chalet 44

Di recentissima costruzione, anzi, ristrutturazione, questo edificio sorge perfettamente sulle piste all’arrivo dell’ovovia di Bellamonte e alla partenza della mitica pista per slittino. E’ moderno ma completamente in legno e vetro: offre così un panorama ed un’atmosfera che ti fa vivere la montagna a 360 gradi.
Nella stagione sciistica è difficile trovare un tavolo libero, l’attesa può diventare anche abbastanza lunga ma viene ampiamente ripagata dall’abbondanza dei piatti, saporitissimi. Menù classico da baita: stinco, stufato, spatzle e canederli. Immancabili la polenta coi funghi che io adoro!

Baita Checco (Ciampedie)

Baita Checco

Tra una pista e l’altra, pranzate in questa baita situata all’arrivo della funivia di Ciampedie. Tagliere di salumi e formaggi misti con una birretta rinfrescante. Poi scegliete un piatto della tradizione sul vasto menù. Le porzioni sono abbondanti ma lo spazio no: questa baita è molto gettonata dagli sciatori e non sarà facile trovare un tavolo per sedervi. Potreste doverlo dividere con altri buongustai come voi!

Malga Roncac (Moena)

Malga Roncac

Pochi tavoli in questo chalet a conduzione famigliare che si trova in cima al paese di Moena. La proprietaria sarà felice di elencarvi diversi piatti fuori menù tra cui una carbonara decisamente rivisitata.
Non perdetevi il tagliere di affettati e formaggi della casa ma attenti: le porzioni sono importanti e potreste non avere più molto spazio per le portate successive.
Se non temete i piatti “corposi” vi consiglio di provare gli gnocchi!

Potrebbe interessarti:

Leave a Comment