Home / Italia / Noci: il paese delle gnostre in Valle d’Itria
Gnostra

Noci: il paese delle gnostre in Valle d’Itria

by Greta

Noci è una cittadina di poco meno di 20 mila abitanti in provincia di Bari sorge sulle Murge meridionali; fa parte dei, forse più famosi, paesi della Valle d’Itria come Alberobello, Locorotondo, Cisternino
Se appena menzioniamo Alberobello ci vengono alla mente i trulli però, la caratteristica completamente unica che possiamo incontrare a Noci sono le gnostre.

Noci

Lasciando l’auto nell’ampia piazza col gazebo vintage, ci si inoltra nelle strette viuzze dove il bianco abbaglia anche nei mesi invernali. Qui il colore è lasciato ai numerosi vasi di fiori, alle cassette appese ai muri come porta vaso e ai panni stesi che rilasciano nell’aria quel gradevole profumo di pulito che ci fa sentire sempre un po’ a casa.

Cosa sono le gnostre

Gnostra

Percorrendo le stradine, d’un tratto, ci si ritrova in un piccolo slargo che ricorda una piazzetta: due sedie, una panchina…ed ecco il ritrovo perfetto per gli abitanti di Noci che, di nonno in figlio si tramandano l’abitudine di trascorrere le loro giornate chiacchierando, bevendo o facendo a maglia proprio in queste piccole piazzette, accoglienti come fossero il dehor di casa propria.

Una piacevole caratteristica, che avevo già incontrato nel paesino pugliese di Cagnano Varano visitando le lagune, sono le correnti d’aria che si incanalano nelle viuzze rendendo la gnostra un luogo fresco anche nei mesi più torridi dell’estate pugliese.

Cosa significa il termine gnostra

Gnostra

L’etimologia del termine gnostra può collegarsi al latino claustrum:”luogo limitato, recintato, chiuso, riparato.
Un piccolo chiostro, un cortile, una corte povera, uno spazio scoperto e aperto da un lato per dar luce ed aria agli ambienti che vi si affacciano. Come un dehor, un patio delle case confinanti che diviene luogo pubblico specie quando il lato aperto lambisce la strada.
Sugli altri tre lati della gnostra si affacciano le case, le cantine, a volte una stalla o un piccolo pollaio.

Ci sono decine di gnostre a formare la città di Noci, ognuna delle quali con un nome o soprannome che va a richiamare qualche caratteristico ed importante personaggio locale che vi abita o vi ha abitato.
I nomi sono davvero curiosi se non addirittura simpatici. Eccone alcuni: ‘a gnostre de vassce Capegnure, ‘de rete a Pasche, du Pateterne, dà Cangiarre, du Sciummurute.

Volete mangiare qualcosa di gustoso e tradizionale a Noci? Leggete il mio articolo su “Dove mangiare bene in Valle d’Itria

Gnostra Gnostra Gnostra Gnostra

Leave a Comment