Home / Praga – Un weekend lungo quattro anni…

Praga – Un weekend lungo quattro anni…

by Greta

Qualunque ragione vi porti a Praga dovete almeno passarci un paio di giorni per visitare la città, per chi ha più tempo e può trascorrere una settimana può recarsi anche fuori porta.
Praga è un po’ contraddittoria come città: racchiude sia i connotati della capitale europea, ricca di monumenti, opere d’arte, manifestazioni culturali, sia i tratti di una città ancora a dimensione d’uomo.

Grazie alla forte connotazione storica, la città conserva quel fascino magico che permette ai visitatori di immaginare come poteva svolgersi la vita attraverso le diverse epoche, ad esempio, come avveniva l’incoronazione e come si sono succedute importanti battaglie, proprio perchè è tutto perfettamente conservato.

Praga comprende dei quartieri davvero antichi e caratteristici: il Quartiere Piccolo (Mala Strana), il complesso del Castello (Hradcany), La Città vecchia (Stare Mesto), il Ghetto ebraico (Josefov) e la Città Nuova (Nove Mesto).

karluv most

Ponte Carlo

Appena arrivati a Praga conviene fare una passeggiata attraverso i quartieri storici e visitare le piazze principali, il Ponte Carlo, ed alcune chiese nel centro città (chiesa di Tyn, chiesa del Bambino di Praga, chiesa di San Nicola). Per fare una visita di questo tipo – attraversando la Città Vecchia, Il Quartiere Piccolo, ed il Quartiere di Hradcany – serviranno circa 4-5 ore.

Il quartiere di Mala Strana

Mala strana o il Quartiere Piccolo sarà il primo quartiere nel quale vi imbatterete. Sin dal trecento con “Mala Strana” si identifica questa zona meno estesa rispetto a quella della Città Nuova (Nove Mesto).
Mala strana é un piccolo museo a cielo aperto con piazzette, palazzi storici e scorci incredibili.
La chiesa di S. Nicola (in realtà a Praga ce ne é una gemella nella città vecchia) divide in due il quartiere sul quale troneggia la sagoma del Castello a cui si accede tramite la strada Nerudova (sede anche dell’Ambasciata d’Italia, qualora aveste problemi).

Il Castello é raggiungibile a piedi tramite la strada Nerudova partendo da Malostranske namesti, o agevolmente con il tram 22 in direzione Bila Hora, fermata Prazsky Hrad.
Per visitare il Castello di Praga ci vogliono circa 3 ore, e si visitano la Cattedrale di San Vito, l’Antico Palazzo Reale, la Basilica di San Giorgio, ed il Palazzo dei Rosenberg.
Per fare questo giro si paga un biglietto che costa 250,- CZK con eventuali riduzioni per bambini, studenti e famiglie.

Gli appassionati dell’arte possono visitare anche il Palazzo dei Lobkowicz con una ricchissima collezione di quadri, ceramiche, oggetti di rito cattolico, strumenti musicali, e armi storiche. La visita al Palazzo dei Lobkowicz non è inclusa nel biglietto per il Castello di Praga.
Chi arriva al Castello dopo aver visitato Mala Strana noterà di sicuro il contrasto del barocco del quartiere con il gotico della Cattedrale.

The Old Town Square in Prague, Czech Republic

Piazza della Città Vecchia

Stare Mesto, la città vecchia di Praga

Dopo Mala Strana, attraversando il Ponte Carlo arriviamo agevolmente a Stare Mesto (La città Vecchia).
Il cuore di questo quartiere é un’ampia piazza detta ovviamente “piazza della città vecchia”, da sempre luogo di avvenimenti importanti: dalle incoronazioni dei sovrani, alle esecuzioni dei condannati.
L’attrazione principale é l’Orologio Astronomico del Municipio che ad ogni rintocco dell’ora vede statue di personaggi religiosi e civili che si muovono.
Anche se a mio avviso il vero monumento architettonico si trova sulla destra ed é la Chiesa della Vergine di Tyn, si scorgono a mala pena le guglie gotiche coperta com’é da una costruzione più recente.

Proseguendo per la strada Parizska, la strada delle boutique e delle grandi firme, potete, oltre che concedervi dello shopping, arrivare agevolmente al quartiere ebraico, che comprende quattro delle sei sinagoghe superstite in città e la casa natale di Franz Kafka.

Il quartiere ebraico di Praga

Il Quartiere Ebraico rappresenta un altro complesso storico molto importante. All’interno delle medesime sinagoghe si trova il museo che illustra tutta la presenza millenaria degli Ebrei a Praga.
Purtroppo per leggere le spiegazioni per scritto, presenti nel museo, serve un’ottima conoscenza della lingua ceca o inglese. Diversamente è meglio appoggiarsi ad un esperto locale.
Per accedere alle sinagoghe ed al cimitero ebraico serve un biglietto da 300 corone circa.

Il quartiere della Città Nuova

Proseguendo per Piazza Venceslao entriamo nel quartiere della Città Nuova .
La Città Nuova fu fondata da Re Carlo IV nel 1348 come grande area tra Vysehrad e la Cittá Vecchia.
Il progetto di Re Carlo era decisamente ambizioso per l’epoca; il commercio ruotava attraverso tre piazze principali: Piazza Venceslao che era il mercato dei cavalli, Piazza di Carlo era il mercato del bestiame e Seznovani namesti che era il mercato del fieno.
Il nuovo distretto avrebbe dovuto far crescere le dimensioni e la popolazione della città.
Numerose attività commerciali si spostarono proprio lì e tuttora è sede di numerosi uffici commerciali, imprese, banche e hotels.

dancing-house

The Dancing House

Nella Città Nuova una delle cose da non perdere é la casa danzante, un edificio dal design straordinario dedicato alla coppia da ballo formata da Ginger Rogers and Fred Astaire.
La casa danzante é stato progettato dall’architetto F.O. Gerhy (lo stesso del Museo Guggenheimdi Bilbao) ed é formato da due palazzi che sembrano una coppia di danzatori.

vysehrad castle

Fortezza di Vysehrad

Visita alla Fortezza di Vysehrad

Per chi ama complessi storici, parchi, e spazi tranquilli all’interno di una città consiglio di dedicare circa 2 ore anche alla Fortezza di Vysehrad che si trova a due fermate di metropolitana dal centro di Praga.
Merita una visita la chiesa di San Pietro e Paolo con gli affreschi liberty al suo interno, ed il cimitero nazionale con tombe di moltissimi protagonisti della cultura ceca e praghese nell’800.

Dove Mangiare a Praga

Consiglio di provare le pietanze tipiche anche se non sono leggerissime: in perfetta sintonia con il clima potrete deliziarvi con stinco di maiale, schnitzel, costolette di maiale e svickova.
Il rapporto qualità/prezzo è eccellente quasi in tutti i ristoranti; chiaramente dovrete fuggire a gambe levate da quelli super turistici.
Consiglio i ristoranti della catena Kolkovna http://www.kolkovna.cz/index.,
La birreria storica ceca http://www.npivovar.cz/cz/
e le 2 trattorie Ferdinanda http://www.ferdinanda.cz.

Durante l’inverno potrete trovare nelle principali piazze i mercatini Natalizi.
Vale la pena visitarli, potete trovare oggetti tradizionali, cibo e bevande locali e se il tempo vi regala qualche fiocco di neve lo scenario diventa davvero suggestivo.

Praga è la meta ideale durante qualsiasi periodo dell’anno.
Dall’Italia ci sono connessioni anche con voli low cost, ad esempio Wizz Air vola da Bari, Milano, Roma e Treviso. Operano voli diretti anche Easyjet, e Czech Airlines.
Per i temerari che rimangono più a lungo di un weekend consiglio escursioni al di fuori di Praga.

Escursioni fuori Praga: visitare i Castelli Boemi

castello-karlstejn

castello di Karlstejn

Il castello di Karlstejn, fondato nel 1348 da Carlo IV di Lussemburgo rappresenta uno dei miglior conservati esempi del gotico nella Repubblica Ceca.
Per gli orari di apertura si prega di consultare il sito ufficiale del castello di Karlstejn: http://www.hradkarlstejn.cz/.

castello konopiste

castello di Konopiste

Il castello di Konopiste nasce come una fortezza gotica nel ‘200, costruita dal vescovo Tobias di Benesov. A differenza da Karlstejn, ha subito tantissime modifiche nel corso del tempo … arrivando all’aspetto neogotico, creato dall’arciduca austriaco Francesco Ferdinando d’Este che vi ha creato la sua residenza principale.
Orari di apertura: Il castello di Konopiste apre all’inizio di aprile e chiude alla fine di ottobre. Per visualizzare gli orari ed i periodi di apertura del castello di Konopiste visita il sito ufficiale: http://www.zamek-konopiste.cz/

cesky krumlov

Cesky Krumlov

Per visitare Cesky Krumlov serve avere almeno una giornata intera. Il percorso Praga – Cesky Krumlov in macchina dura circa 2 ore e quindi bisogna scegliere attentamente il tour.
Bisognerebbe visitare il castello rinascimentale e barocco con i giardini, la chiesa di San Vito e il centro della cittadina.

[starbox id=marano] [nggallery id=24]

Potrebbe interessarti:

2 comments

Alicja 23/10/2015 - 12:59

Praga è bellissima, ci sono stata 2 volte in gita scolastica 🙂 Comunque se hai la possibilità allunga un po’ il raggio e visita la Polonia, ne vale davvero la pena… Se ti servono spunti o informazioni visita questa pagina fb dell’ente che si occupa della promozione del turismo in Polonia: https://www.facebook.com/poloniaturismo

Buona giornata!

Reply
Greta 24/10/2015 - 15:32

Buongiorno Alicja! Sì, la Polonia è una meta che ci interessa da molto tempo. Siamo già entrati in contatto diverse volte con l’Ente del Turismo e attendiamo si possa creare presto insieme un progetto turistico ad hoc.
Grazie. Greta

Reply

Leave a Comment