Home / Italia / Toscana: weekend romantico in Casentino
Poppi

Toscana: weekend romantico in Casentino

by Greta

Cosa vedere in Casentino

Uno dei territori più naturalistici della Toscana, ideale per amanti delle passeggiate nella natura e del trekking.
Qui è possibile inoltrarsi nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi foreste per ricongiungersi con la natura ma anche visitare alcuni dei borghi più belli d’Italia, come ad esempio Poppi.

Visitare Poppi

Poppi è un piccolo borgo che fa appunto pare dei borghi più belli d’Italia, panoramica, che si trova su un poggio dal quale fa svettare il suo castello.
A me è piaciuto molto visitarlo la sera. Camminare tra i suoi vicoli coi panni stesi mentre si accendono i lampioni. Il caldo di una giornata di fine estate che lascia il posto ad una lieve brezza ed il panorama a perdita d’occhio che si apre dalla sua terrazza.

Cenare qui è un’ottima idea!
Ve ne parlo più sotto…

Poppi Poppi

Visitare Stia

Un secondo borgo molto famoso è Stia, nonostante non arrivi a contare 3000 abitanti. La sua fama la deve non soltanto alla sua bellezza ma in particolar modo ad un film molto amato che è stato girato nella sua piazza principale: Il Ciclone, di Leonardo Pieraccioni.

In piazza Tanucci sono state girate alcune delle scene clou del film: qui possiamo trovare il bar e il garage del meccanico.
Sotto i portici di Poppi invece vi sfido a riconoscere la Farmacia della fidanzata di Selvaggia.

Anche Stia merita una cena…

Stia

Cosa fare in Casentino

Parco Canto alla Rana

Tra un trekking e l’altro nelle foreste del Casentino, fate una pausa rilassandovi al parco del Canto alla Rana. Quest’area verde funge un po’ da spiaggia per la gente del luogo che non disdegna un bagno nelle fredde acque verde brillante dell’Arno.
Sì, il noto fiume “fiorentino” ancora in formato “torrente” e crea tutto intorno a sè un ambiente surreale e fiabesco. Da un momento all’altro spunterà uno gnomo, una fatina, una rana gigante…

Canto alla rana

L’Eremo di Camaldoli

Arrampicandosi per una ripida strada di montagna (chi è allenato può fare tranquillamente il percorso a piedi) si raggiunge l’Eremo di Camaldoli. La struttura religiosa è tutt’oggi in funzione e ospita diversi monaci eremiti che incontrano i visitatori solo in rari casi e su appuntamento.

Più volte al giorno è possibile visitare l’interno della chiesa e dei giardini prendendo parte ad un breve tour guidato di 20 minuti (in assoluto silenzio). È gratuito, viene richiesta solo un’offerta libera.
Molto suggestivo.

Eremo di Camaldoli

Dove mangiare in Casentino

Ristorante Piccolo Ristoro

A Poppi, questo piccolo ristorante a conduzione famigliare vi propone un menù tipico toscano in un ambiente raccolto. Nel periodo estivo è possibile prenotare un tavolo nel dehor esterno che vi consiglio vivamente.
Al Piccolo Ristoro sarete nel cuore delle viuzze di Poppi, illuminati da piccole lucine a creare un’atmosfera romantica e tranquilla.

I titolari sono di origini pugliesi: l’occasione giusta per gustare le orecchiette alle cime di rapa più buone che io abbia mai mangiato! E poi taglieri di salumi toscani, panzanella, tomini e caponata, pappa al pomodoro e tagliatelle con funghi freschi… Una cena sola non vi basterà!

Piccolo Ristoro Piccolo Ristoro

Ristorante Falterona

Nel cuore del borgo di Stia, il Ristorante Falterona vi attende in un ambiente classico rimodernizzato in modo brillante, colorato ed artistico.

Uno staff giovanissimo guidato dallo chef e titolare Leonardo Norcini vi stupirà con un menù bello e buono. I piatti sono ricercati, molti di pesce freschissimo acquistato in giornata Firenze, e presentati in modo irresistibile.
L’abbinamento dei vini non è assolutamente a caso e Vito, in sala, saprà raccontarvi ogni dettaglio dei piatti, anche i più elaborati.

Un’esperienza imperdibile, in Casentino, per le occasioni speciali ma anche per una cena in settimana, che però diventerà indimenticabile.

ristorante Falterona ristorante Falterona ristorante Falterona

Dove dormire in Casentino

Un po’ sperduto nel cuore delle foreste casentinesi, Fattorie di Celli è molto più di quel che potreste aspettarvi.
Diverse tipologie di soluzioni abitative vi attendono per soddisfare ogni esigenza, sempre nel comfort e nel lusso.
Dalle suite, agli appartamenti, alle ville con piscina privata.
Alcune soluzioni sono curiose e con uno spiccato tocco artistico come la “Torre dei Sogni“: un appartamento di tre piani con una bellissima piscina panoramica. L’interno è tutto a tema Pinocchio!

Il grande parco di Fattorie di Celli ospita numerose installazioni artistiche realizzate con i più svariati materiali. Vi sembrerà di non essere mai soli, e allo stesso tempo di esistere solo voi con i rumori della natura.

Ma se vogliamo approfondire il discorso “rumori della natura”… una notte ho avuto la fortuna di trascorrerla nella magnifica casetta sull’albero chiamata “Nido“. La più bella che io abbia mai visto!
Un’esperienza unica, avvolta da legno e fronte, uccellini e qualche lucertola. Un panorama mozzafiato dalla terrazza e dall’enorme vetrata dalla quale ho visto sorgere l’alba su Poppi.

Fattorie di Celli Fattorie di Celli Fattorie di Celli

Scegliere di soggiornare alle Fattorie di Celli è una garanzia di privacy e benessere: la vostra vacanza non verrà sicuramente dimenticata!

Potrebbe interessarti:

Leave a Comment