Home / Europa / Belgio / Visitare Anversa in 2 giorni: dal museo al birrificio
Fontana di Brabone

Visitare Anversa in 2 giorni: dal museo al birrificio

by Greta

Capitale delle Fiandre, Anversa suscita forse di primo acchito meno fascino delle romantiche Bruges e Gent. Ma è semplice cambiare immediatamente opinione quando ci si trova dinnanzi alle sue architetture tradizionali barocche e medievali così caratteristiche delle Fiandre da scordarci subito l’assenza dei romantici canali.
I cigni li potrete trovare comunque, sul fiume che attraversa la città. E anche la birra, le cioccolaterie, i waffle e tutti quei dettagli che mi hanno fatta innamorare di nuovo delle Fiandre in questo mio secondo viaggio in compagnia di Visit Flanders.

[Alla ricerca di un itinerario completo di una settimana nelle Fiandre in treno?]
vicoli di Anversa

Per le strade del centro storico

vicoli di Anversa

Il fascino di Anversa

Il mio suggerimento è di fermarsi in città per due giorni e prendersi tutte le pause del caso nei musei e seduti al tavolino di una buona birreria.
Se siete un po’ di corsa come lo sono sempre anche io, allora ecco una “tabella di marcia” ideale per ottimizzare i tempi con consigli su dove fermarsi a bere e a mangiare.

1. Rubenshouse – la casa di Rubens

roubenshaus

I giardini

roubenshaus

La casa di Rubens

La casa del famoso pittore Rubens è oggi visitabile e all’interno è possibile ammirare numerose sue opere in un ambiente caldo e suggestivo.
La visita si svolge in completa autonomia sia sui due piani dell’abitazione, sia nel bellissimo giardino fiorito.
Opere e vita privata in una stessa visita forniscono un panorama completo dell’artista sia che voi siate degli appassionati che scrutano ogni dettaglio, sia che siate semplicemente alla ricerca di un simbolo cittadino da scoprire magari per la prima volta.

2. La Cattedrale di Nostra Signora

cattedrale di Anversa

La navata centrale della Cattedrale

Case Anversa

Piazza della cattedrale

Non sono una grande esperta e appassionata di chiese e cattedrali ma questa imponente opera d’arte non può davvero passare inosservata.

D’un tratto, passeggiando tra le pittoresche vie del centro storico, tra una casa barocca e una medievale spunta lei, enorme, altissima. Così alta che fotografarla senza un grandangolo professionale è davvero impossibile se ci si trova nella piccola piazza antistante, avvolti dai palazzi storici.

Ammiratela da fuori e poi percorrete la lunga navata (l’ingresso, con la city card, è gratuito).
Uscite di nuovo e lasciatevi abbracciare dalle tradizionali architetture mentre, nell’omonima piazza, sorseggiate un paio di birre.

Se non siete dei grandi bevitori, il Belgian Beer and Brews è il posto perfetto per voi. Si presenta come un piccolo beer shop ma sui suoi rustici barili all’esterno è possibile fare una degustazione a prezzo conveniente. Piccoli bicchieri da circa 150 ml a 2 euro l’uno. Ogni giorno propone tre birre differenti e noi abbiamo provato una De Koninck (birra cittadina, deliziosa) e una Kriek, la famosa birra belga aromatizzata alla ciliegia.

3. Piazza Grote Markt con la Fontana di Brabone

Grote Markt

Grote Markt

Fontana di Brabone

Birrerie e botteghe ma soprattutto tanto fascino. In questa piazza si raccoglie il clou della vita cittadina.

La grande fontana di Brabone al centro è il soggetto principale di ogni fotografia che vede come sfondo quelle casette tipiche delle fiandre che ci piacciono tanto. Tetto a punta, spiovente a festoni, piccole finestre e colori sgargianti.

Location ideale per un aperitivo: qui le birre davvero non mancano!

4. Il castello Het Steen e La Schelda

castello di Anversa

L’ingresso dell’Hat Steen

Passeggiando verso l’esterno della Grote Markt si raggiunge immediatamente La Schelda, il fiume di Anversa. Non è particolarmente panoramico, mi è parso più un fiume industriale, ma anche questo può avere il suo fascino.

Un’occhiata poi la merita sicuramente il piccolo forte medievale (Het Steen) che si trova proprio sulla sponda del fiume. Eretto nel 1200 circa, è il più antico edificio della città. L’interno non è visitabile purtroppo.

5. Il Museo MAS e quartiere Het Eilandje

museo MAS

Het Eilandje e il museo MAS

Il Museo MAS è il museo di arte moderna di Anversa, ospitato in un edificio dalla struttura decisamente particolare e appariscente.
Non potete non notarlo: di mattoni rossi e grandi vetrate, si impone sul piccolo porto che delimita uno dei quartieri più vivaci e di moda di Anversa: l’Het Eilandje.
A prima vista un freddo quartiere portuale, ma con un poco di attenzione si rivela una specie di lungomare illuminato da decine di piccoli locali graziosi e curati fin nei minimi dettagli. Una zona giovane della città, sia come creazione e sia come frequentazioni. Coppiette in cerca di romanticismo, turisti con guide di arte in mano… sembra il risvegliarsi della città dal mondo antico!

Fermatevi qui per cena! Al Mon l’arredamento ricorda i locali nordici. Minimal, tanto legno e luci soffuse, di quelle che fanno atmosfera. Il cibo è ricercato, buono, vario. Potete sedervi all’interno, nel dehor esterno o se non siete un gruppo numeroso, sotto ad un piccolo gazebo vicino all’acqua.

6. Lo storico Birrificio De Koninck

De Koninck

Degustazione al birrificio De Koninck

Acquistando la city card di Anversa avrete l’ingresso gratuito al museo e birrificio De Koninck.
E’ il birrificio storico per eccellenza in città e la visita all’area interattiva è qualcosa di originale che non si vede spesso.

Le stanze dedicate alla produzione della birra si scorgono da grandi vetrate soltanto alla fine del tour mentre prima, una serie di stanze formano un percorsi informativo ma divertente. E alla fine, ovvio, c’è la degustazione! Ma una degustazione speciale, diversa dalle solite… e ve la svelerò presto in un post dedicato perché in questa mia seconda volta nelle Fiandre il “mondo birra” mi ha definitivamente conquistato il cuore! #gretabevebirra, non dimenticatelo!

Potrebbe interessarti:

Leave a Comment