Home / Asia / Emirati Arabi / Visitare Dubai: la guida definitiva per i turisti italiani
Dubai

Visitare Dubai: la guida definitiva per i turisti italiani

by Greta

Sogni di viaggiare nella calda Dubai? I grattacieli di una delle città più iconiche del mondo ti attraggono come nessun altro monumento? Sembra proprio che Dubai sarà la prossima meta delle tue vacanze, qualunque sia il periodo in cui deciderai di farle. 

Visitare Dubai è il sogno di migliaia di italiani che come te vogliono vedere una metà atipica rispetto alle città della nostra terra. Vuoi un paio di consigli per fare un viaggio indimenticabile? Ecco perché abbiamo deciso di realizzare questa mini guida su come e cosa visitare a Dubai.
Continua a leggere per immergerti in un contesto futuristico. 

Dubai

Foto by Pixabay.com

Dubai

Foto by Pixabay.com

Come visitare Dubai?

Dubai non si raggiunge con il treno, ma questo probabilmente lo sapevi già. Per visitare questa città, infatti, sarà necessario prendere un volo e in mezza giornata sarai in una delle zone più ambite del mondo

Una volta arrivati, cosa dovresti fare? Il mio consiglio è rivolgerti ad un noleggio auto Dubai che troverai all’aeroporto.
In realtà, questo servizio è utile prenotarlo anche prima di partire per Dubai in maniera tale da evitare di trovare tutto occupato al tuo arrivo. 

In ogni caso, torniamo a parlare di questa splendida città.
Cosa visitare? Quali sono i punti di interesse da non perdere assolutamente? 

Dubai

Foto by Pixabay.com

Dubai

Foto by Pixabay.com

Il primo è l’edificio più alto del mondo, il Burj Khalifa, una struttura che è visibile da qualsiasi punto della città.
Una particolarità? Durante una giornata perfetta, è visibile anche da 95 km di distanza. 

Attualmente è caratterizzato dalla presenza del ponte di osservazione più alto del mondo di 555 metri. 

Un altro luogo tipico di Dubai è il caratteristico Burj Al Arab a forma di vela, l’emblema della città che ospita l’unico hotel a sette stelle. Si trova accanto al tentacolare complesso Madinat Jumeirah, una rivisitazione atmosferica di una vecchia città mediorientale anche se con hotel, ristoranti, bar, negozi e corsi d’acqua in stile veneziano che offrono viste dall’alto dell’iconico hotel.

Vuoi scoprire come era Dubai prima di diventare Dubai?
Allora ti suggerisco di provare un tour su un abra, una tradizionale barca di legno, che attraverserà il torrente da Deira a Bur Dubai. In questo modo avrai l’opportunità di esplorare i vari suq dove potrai divertirti con le tue capacità di contrattare oro, spezie e indumenti. 

Immergiti nell’affascinante storia dell’emirato al Museo di Dubai nel Forte Al Fahidi, l’edificio più antico della città e poi fai un breve giro in taxi fino all’Etihad Museum di Jumeirah, che racconta la formazione degli Emirati Arabi a partire dagli anni ’70. 

Dubai

Foto by Pixabay.com

L’unica cosa che non cambia a Dubai? Il deserto.
Tuttavia, non è proprio vero. Cambia in continuazione grazie alle carezze del vento che lo rinnovano ogni giorno.
Troverai molte opportunità per far un’escursione sulle dune rosse con i fuoristrada oppure anche percorsi più culturali che ti spiegheranno la vita tra la sabbia del deserto. 

Dubai

Foto by Pixabay.com

Ma Dubai non è solo grattacieli e deserto. Anche il cibo è un grande fattore di attrazione.

Dubai ha una scena gastronomica incredibilmente diversificata e multiculturale. Per scoprire l’interno del crogiolo di cucine della città, fai un tour a piedi della vecchia Dubai. Come ci si aspetterebbe, c’è un’eccellente scelta di cucina mediorientale.

La città è anche inondata di cucina indiana e pakistana di grande valore, grazie alla sua consistente popolazione di espatriati dal sub-continente. Accanto ai ristoranti chic e di classe, ci sono tanti altri posti che offrono cibo locale senza fronzoli in un contesto più rilassato. 

Se sei in città di venerdì, il primo giorno del fine settimana a Dubai, vai a uno dei famosi brunch edonistici della città.

Leave a Comment