Home / Uncategorized / Comprare un volo al prezzo migliore: tutti i segreti!
sconto, offerta, voli low cost

Comprare un volo al prezzo migliore: tutti i segreti!

by Filippo

Alcuni giorni fa su Facebook girava un post che ci svelava alcuni trucchi per risparmiare nella prenotazione del volo
Mi son detto: “Che bella scoperta!”. Approfondisco lo studio dello Yield Management (in italiano suona più o meno come “gestione della precedenza“), una nota strategia di marketing adottata da decenni inizialmente dalle grandi compagnie aeree, ma oggi applicata anche nelle prenotazioni degli hotel, per la vendita di biglietti di teatro o concerti, o nei supermercati per vendere grandi stock di merce deperibile.

Lo Yield Management, in termini semplici, per le compagnie aeree funziona così:

– io (compagnia) non voglio avere posti liberi su una tratta perché far volare quell’aereo vuoto mi costa troppo e vado in perdita,

– se io (compagnia) mantenessi sempre un prezzo fisso medio, la gente non avrebbe interesse a comprare il biglietto in anticipo e, fino al giorno della partenza, non potrò mai sapere se quell’aereo sarà pieno o vuoto. Quindi, in termini economici,fino al momento della partenza non potrei prevedere se, facendo decollare quell’aereo, ci guadagno o ci perdo;

– io compagnia scelgo di rischiare variando il prezzo del biglietto in base all’andamento della richiesta, cosìcche, anche se non riuscissi a riempire tutti i posti a sedere, guadagnerei molto di più (o perderei molto di meno) rispetto alla strategia del prezzo medio fisso,

– calcolo che per non andare in perdita, quell’aereo dovrà avere X posti occupati,

– escludo i posti di business class (che potrò anche riservarmeli per gli eventuali overbooking) e metto in vendita a prezzo flessibile, secondo lo Yield management, i rimanenti posti tenendo conto che:
— maggiore è la domanda, minore sarà l’offerta di posti liberi, maggiore è il prezzo che posso chiedere,
— minore è la domanda, maggiore saranno i posti liberi e il prezzo massimo a cui posso puntare (per non rischiare di aver l’aereo vuoto e perder soldi) è inferiore (massimo vantaggio per chi compra – più giù vi spiego come fare).

Poi scopro che l’articolo del Guardian (fonte originale di Jamie Doward and Henry Dearlove) da cui è nato tutto questo “scoop” è obsoleto e non tiene conto di molti aspetti che, dal 2010 ad oggi, son cambiati o son saltati fuori dal nulla, e mi son deciso, complice anche la grande esperienza in prenotazioni low cost che mi son fatto in questi ultimi anni, di andarlo ad ampliare ed integrare.

Ecco alcune regole da seguire prenotare il volo al prezzo più basso!

1. Non avere date fisse ma flessibili

Lavoro permettendo, avere la possibilità di partire o di tornare con una flessibilità di qualche giorno (bastano 2 o 3 giorni in più o in meno) e soprattutto lontano dalle feste “comandate” (epifania, Pasqua, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, ferragosto, 1 novembre, 8 dicembre, Natale e Capodanno) è il più grande vantaggio per poter risparmiare anche molte centinaia di euro nella prenotazione dei voli e degli hotel (domanda >> offerta)!
Secondo il sito Navigaweb.it esistono 5 periodi morti in cui le tariffe sono sicuramente più basse:
– Gennaio, dopo il 7,
– Tutto Febbraio, escluso San Valentino,
– Tutto Settembre,
– Prime due settimane di Novembre,
– Prime due settimane di Dicembre.

Calendario 2014

Ecco, ad esempio, i periodi migliori (verde) e peggiori (rosso) per viaggiare low cost nel 2014

Anche l’orario di partenza e di rientro sono importanti, ma bisogna considerare il rovescio della medaglia.
I prezzi sono di gran lunga inferiori se il volo parte tra le 22 e le 8, ma bisogna considerare anche l’ora di arrivo.
Prendere un taxi di notte nelle grandi città per raggiungere l’aeroporto o il centro, se i mezzi pubblici e la metro son chiusi, comporta un sovrapprezzo di decine di euro!

2. Evitate le partenze e i rientri nei weekend

Il secondo segreto è volare fuori dai canonici (e spesso obbligati) venerdì, sabato e domenica.
I giorni migliori per partire sono mercoledì e giovedì, per rientrare lunedì e martedì.
In alcune tratte, specialmente quelle breve-medie raggio, anche il sabato è un buon giorno per il rientro, con prezzi più bassi rispetto agli altri giorni del weekend.

3. Scegliete destinazioni flessibili

Un’altra buona strategia è scegliere verso quale aeroporto il volo di andata o di ritorno costa meno.
Ad esempio, se si vuole andare da Milano (3 aeroporti) a Londra (6 aeroporti), è bene controllare tutte le tratte possibili: DA Malpensa-, Linate- Bergamo- A -Gatwick, -Heathrow, -Luton, -Stansted, -Southend e anche eventualmente il piccolo London City Borough.

Oppure tenere in opzione diverse mete (come facciamo noi) ad esempio per un viaggio ai mercatini di Natale:  Germania (tutti gli aeroporti), Polonia, Repubblica Ceca, Svezia, Norvegia… e quindi scegliere la meta con il volo al prezzo migliore.
Kayak offre il servizio “Explore” che è molto utile: selezionando l’aeroporto di partenza calcola le mete raggiungibili e i prezzi migliori.

4. Considerate il costo dei trasferimenti da e per l’aeroporto!

Spesso lo sconto del prezzo di un volo viene abbattuto dai costi di trasferimento da e verso gli aeroporti.
Prima di procedere alla prenotazione è bene consultare direttamente sul sito internet dell’aeroporto di destinazione la pagina “Transport“.
Informatevi se l’aeroporto è connesso al centro città da una linea metropolitana, un treno, una navetta, un bus di linea e quali sono le tariffe e gli orari (ed eventualmente anche dove si comprano i biglietti, per risparmiare tempo), oppure se è raggiungibile solo con i Taxi (ad esempio il DMK di Bangkok).
In quest’ultimo caso sulla pagina sono indicate anche le tariffe medie richieste.

5. Prenotate il volo di mercoledì

Mai prenotare i voli nel weekend: l’utente ha la giornata libera e la mente più rilassata, è a casa al computer e cerca i voli… Le compagnie lo sanno bene, quindi alzano i prezzi per far l’affare col “pollo” di turno!!!
Le promozioni escono solitamente di martedì, ma gli affari migliori (che spesso non sono nemmeno pubblicizzati) si fanno di mercoledì. Meglio ancora dopo mezzanotte, in alcuni casi!

computer-2fuprl1

Prenotare la sera o dopo mezzanotte, a volte, può farvi risparmiare ancora di più!

6. Prenotate il volo 8 settimane prima della partenza

Si chiama la regola delle otto settimane ed è stata scoperta da Makoto Watanabe, un economista giapponese: in base ad una complessa formula matematica, il periodo migliore per comprare un biglietto aereo va dagli 80 ai 50 giorni prima della partenza, con un prezzo minimo a 56 giorni (8 settimane), per poi crescere esponenzialmente fino ad arrivare ad un prezzo 10-20 volte maggiore nelle due settimane precedenti la partenza.

7. Scegliete più motori di ricerca per trovare il volo – e fate sempre un controllo incrociato con i prezzi della compagnia

Ogni motore di ricerca ha differenti costi di commissione od offerte.
Buona regola per risparmiare qualche decina di euro è cercare lo stesso volo attraverso più motori e, alla fine, andate a vedere sempre il prezzo che offre la compagnia aerea!
Spesso i prezzi offerti o trovati dai motori sono maggiori rispetto alle offerte promozionali fatte dalle compagnie direttamente sul loro sito internet: bisogna sempre controllare!

Un’altra buona regola, suggerita da Navigareweb.it, è utilizzare la modalità di navigazione privata (o “anonima” a seconda di come la chiama il browser) per evitare che i cookies e le cronologie di ricerca influenzino le offerte dei motori di ricerca!

8. Cercate sempre (anche su Google) le Offerte Speciali

Alcuni siti come ThePassenger.info pubblicano quotidianamente le offerte speciali delle compagnie aeree. Altri, come il CTS, offrono prezzi scontati per gli iscritti.
Spesso, se si ha in mente una meta in particolare, è bene iscriversi alle newsletter delle compagnie di linea che coprono quella tratta per poter accedere alle offerte speciali riservate ai subscribers.

9. State attenti a cosa include (e non include) il prezzo del biglietto!

Specialmente con le compagnie low cost si trovano prezzi molto allettanti, per poi scoprire, man mano che si procede con la prenotazione online, gli extra che fanno lievitare il costo iniziale del biglietto!
Tasse aeroportuali, adeguamenti carburante, assicurazione annullamento o medica, scelta del posto a sedere, imbarco del bagaglio in stiva, imbarco di bagaglio fuori misura, speedy boarding (imbarco prioritario), scelta del menu a bordo, snack, bibite o pasto a bordo (per le compagnie low cost non è compreso!), penale per mancato check-in online, stampa del biglietto al banco check-in… son tutte piccole trappole con cui le grandi compagnie low cost spillano ulteriore denaro a chi non legge bene il contratto e le condizioni (spesso scritte in piccolo).
Così un Milano-Londra da 19€ è capace a diventare 80€ o più in men che non si dica!

trappola_soldi_3d_hdtv_1080p-1366x768

Fate attenzione ai numerosi “Extra” che vi propongono in fase di prenotazione!

10. Prestate molta attenzione alle commissioni delle carte di credito!

Questa piccola ed ulteriore fastidiosa gabella è saltata fuori dal 2011.
Ormai quasi tutte le compagnie aeree (e ora ahinoi stanno iniziando ad applicarla anche alcuni motori di ricerca per hotel) applicano una commissione diversa a seconda che la transazione avvenga con Visa, Mastercard, American Express, carte di credito elettroniche o bancomat (Maestro).

Solo nel caso scegliate di pagare con la modalità prescelta dal motore di ricerca (nella maggior parte dei casi è la Mastercard prepagata), il prezzo preventivato è identico.
Negli altri casi le commissioni variano dagli 8 fino ai 25€ in più per ogni prenotazione!
State attenti o meglio, siate flessibili anche sulle modalità di pagamento!

11. Registratevi ad un programma Frequent Flyer

In ogni caso, anche se prenotate l’aereo online per la prima volta, è consigliabile registrarsi ad un programma frequent flyer, soprattutto se le prenotazioni dei prossimi voli avete intenzione di continuare a farle da soli e non con le agenzie!
Dalla seconda prenotazione in poi (anche per compagnie aeree differenti, come quelle del gruppo Star Alliance che include alcune compagnie low cost) potete risparmiare qualche euro o accumulare “miglia” per poter un giorno volare gratis!
…E i vantaggi si vedono anche nei servizi offerti agli iscritti negli aeroporti (come l’accesso alle sale vip lounge)! 🙂

12. Cercate un codice sconto (ed inseritelo!) 

saleBasta digitare “codice sconto” o “codice coupon” ed il nome del motore di ricerca/compagnia aerea su Google e cercate se esiste qualche sito che offre un codice sconto.
Si può risparmiare o in percentuale 5-10% sul prezzo del solo volo (tasse escluse) oppure sui costi di gestione e prenotazione (fino a 25-30€ a biglietto)!

In conclusione, queste sono tutte le dritte che abitualmente usiamo (…spesso non tutte e quasi mai in quest’ordine!) per trovare il volo alla tariffa migliore ed organizzare i nostri viaggi risparmiando il più possibile.

E voi come fate?

Conoscevate tutti questi segreti? Avete altri suggerimenti? Avete mai applicato tutte queste regole (tutte o in parte)?

Sinceramente? Io mai! Ma d’ora in poi lo farò di sicuro!

[starbox id=Filippo]

Potrebbe interessarti:

4 comments

Paolo salvetti 21/03/2018 - 14:52

Articolo molto interessante. Grazie per l’aiuto, cercare un volo al miglior prezzo è diventata una giungla!

Reply
Greta 22/03/2018 - 11:25

Grazie per il tuo riscontro! In bocca al lupo! 🙂

Reply
Marika 25/06/2014 - 21:58

Brava Greta! Molto utile 🙂

Reply
Greta 26/06/2014 - 16:16

Grazie Marika, è Filippo che ci ha fatto su un bello studio incrociato… 🙂

Reply

Leave a Comment