Home / Europa / Germania

by Filippo

Monaco, la capitale della Baviera, non è bella solo per l’Oktoberfest. Anzi, a detta di tutti, in quel periodo meglio stare alla larga: i prezzi di voli, hotel e birra schizzano alle stelle per l’elevato afflusso di turisti.

Per vivere la città al meglio, il periodo dei Biergarten, dettato dai ritmi naturali dei secolari ippocastani del centro, è l’ideale. L’estate regala giornate gradevolmente calde e rinfrescarsi con l’amato nettare bavarese è di dovere e dà molta soddisfazione!

Monaco non dorme mai in estate: i parchi sono vivi e pieni di gente ad ogni ora del giorno fino al tramonto; i musei e i monumenti son sempre aperti e perché non concedersi un tour in risciò o in segway per scoprire i luoghi più insoliti della città?

Marienplatz

Marienplatz

Il ballo dei mastri birrai viene fatto soltanto ogni 7 anni!!

Il ballo dei mastri birrai viene fatto soltanto ogni 7 anni!!

Con i mastri birrai all'apertura dei festeggiamenti per cinquecentenario dell'editto sulla purezza della birra bavarese

Con i mastri birrai all’apertura dei festeggiamenti per cinquecentenario dell’editto sulla purezza della birra bavarese

Un tour in segway per orientarsi e scoprire la città è un buon compromesso tra divertimento e cultura (tempo permettendo – scoprite nel video il perché) .
Vi troverete senza nemmeno accorgervene nei luoghi meno turistici in compagnia di Segway Tour Munich. Con il suo simpatico aspetto burbero, Franz vi mostrerà una Monaco autentica in modo rapido, chiaro, senza noiose attese ma con il vento tra i capelli! E poi lo sapete che noi ne andiamo matti e dalla nostra prima esperienza cerchiamo sempre questo buffo mezzo di trasporto cittadino ovunque andiamo!

La sera od il giorno successivo si può sempre tornare e scoprire meglio uno dei tanti angoli nascosti di Monaco, magari un po’ fuori dalle normali rotte e guide turistiche, come l’onda statica, il Museo Nazionale Bavarese, Monopteros o l’amatissimo Friedensengel.

Monaco in segway

Monaco in segway

Monaco in segway

Monaco in segway

Per gli appassionati di motori, Monaco è la casa madre della BMW (Bayerische Motoren Werke).
Uno di fronte all’altro nel quartiere olimpico, la casa automobilistica tedesca dispone dello splendido ed avveniristico showroom (BMW Welt), dove i più facoltosi possono ritirare la propria nuova automobile sfilando in mezzo ai visitatori prima di uscire in strada, e il BMW Museum, conosciuto anche come “ciotola d’insalata” per la sua forma particolare.

All’interno del BMW Museum si ripercorre la storia del marchio, dai motori per i primi aerei, alle moto fino ai modelli più recenti e di successo.
La visita in autonomia non dovrebbe portarvi via più di un’ora e mezza ma non sarà semplice non restare incantati dallo scintillio dei bolidi e da alcune futuristiche attrazioni visive.

BMW Museum

BMW Museum

BMW Museum

BMW Museum

BMW Museum

BMW Museum

Tra un museo e una chiesa, vi consiglio un pranzo sotto i castani di Viktualienmarkt Platz: un biergarten in pieno centro storico amatissimo dai bavaresi. Potrete scegliere cosa preferite mangiare in uno dei numerosi stand gastronomici intorno e da bere (mezzo litro o un litro – “Messe!”) nelle due birrerie in mezzo ai tavolini. Non spaventatevi delle code, il servizio è rapidissimo!

Se siete in cerca di relax, una passeggiata nell’Englischer Garten, il parco cittadino più grande al mondo è quel che ci vuole, magari con una tappa gastronomica e rinfrescante alla torre cinese (Chinesische Turm)!
Di questi bellissimi luoghi e della birra che ci potete gustare ve ne aveva già parlato Greta quando l’anno scorso si è goduta i Biergarten senza di me…

Per cena non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le birrerie storiche del centro – menziono Der Pschorr e Schneider Brauhaus su tutte perché tra i ristoranti preferiti dagli abitanti di Monaco – e se cercate qualche locale per concludere la serata, magari un po’ esclusivo, vi consiglio di leggere il post sui locali più alla moda di Monaco.

Il Biergarten di

Il Biergarten di Viktualienmarkt Platz

Un pranzo bavarese leggero...

Un pranzo bavarese leggero…

Se come noi siete in coppia (o in famiglia/gruppo fino a 5 persone) il biglietto giornaliero cumulativo dei mezzi pubblici è il modo migliore per risparmiare: costa in tutto 23,20€ e dà diritto a corse illimitate sui mezzi pubblici della città.

Per chi fosse interessato ad una visita prevalentemente culturale, valutate la CityTour Card che offre sconti o ingressi gratuiti nei musei (i prezzi variano per durata, zone e sono da considerarsi a testa).
Entrambe le card si possono comprare ai distributori automatici dell’aeroporto (menu anche in italiano) o in qualsiasi stazione della metro.

Monaco: la fontana dell'Università

Monaco: la fontana dell’Università

E in ogni viaggio romantico che si rispetti, anche il pernottamento vuole la sua parte.
Tra le mura del centro gli hotel sono pochi e a prezzi elevati.
Appena fuori dal Ring interno, l’hotel H’Otello B01 si è subito rivelato la scelta ideale: comodissimo al centro (5 minuti a piedi Marienplatz) e a pochi metri dalla fermata della metro/S-bahn Isartor (la linea S8 vi porta in aeroporto diretta in 35-40 minuti), le camere fresche di ristrutturazione affacciano su una via poco trafficata o su un cortile interno e sono molto silenziose.
Camere small ma con finiture di pregio, compliments di qualità e cuscini comodissimi! Il tocco di classe? Wifi privato in camera velocissimo e colazione con buffet continentale in un perfetto connubio tra qualità, comodità e prezzo.

La nostra camera: H'Otello

La nostra camera: H’Otello B01

Attenti ai dettagli: H'Otello

Attenti ai dettagli: H’Otello B01

Volete completare il vostro weekend di coppia con un’esperienza da non dimenticare?
Air Dolomiti non soltanto connette Monaco con i principali aeroporti italiani (da nord a sud) con più voli al giorno regalando una estrema flessibilità a noi viaggiatori, ma mette a disposizione dei più esigenti l’esperienza Settimocielo.
Per l’occasione abbiamo provato il servizio di business Settimocielo e bisogna proprio dire che ci è dispiaciuto dover scendere a terra una volta arrivati a destinazione.

L’Embraer 195 è un nuovo velivolo compatto e molto veloce: il numero limitato di posti consente al personale di bordo di prendersi cura di ogni singolo passeggero con più attenzione. Cortesia e disponibilità sono sempre presenti ma sulle poltrone Settimocielo c’è più spazio e il menù creato da rinomati chef è studiato per viziarci!
Salmone e gamberetti, pane caldo, prosecco… Greta è letteralmente impazzita!
La carta dei vini offre una selezione scelta con cura ed è a disposizione di tutti i passeggeri.
Da non sottovalutare il bagaglio da stiva incluso nel costo del biglietto: credetemi, vi servirà per riportare a casa qualche bottiglia di birra bavarese come souvenir!
Partendo al mattino presto in modo da essere in centro città per mezzogiorno e ritornando il tardo pomeriggio o la sera del giorno dopo, sfrutterete a pieno il weekend come abbiamo fatto noi e sarà un viaggio romantico indimenticabile!

L'ala del

L’ala dell’Embraer all’aeroporto di Torino Caselle

Attenzione ai dettagli anche in economy

Attenzione ai dettagli anche in economy

Pranzo Settimocielo su AirDolomiti

Pranzo Settimocielo su AirDolomiti

La mia prima volta in cabina di pilotaggio!

La mia prima volta in cabina di pilotaggio!

Ecco il nostro video-racconto: pronti a partire?

Potrebbe interessarti:

2 comments

Valentina Beretta 13/09/2016 - 12:13

Lo stand di legno, una zuppetta calda al curry al Viktualienmarkt e la neve di Capodanno fuori. Confermo, Monaco è romanticissima 😀 <3

Reply
Greta 14/09/2016 - 21:26

Hai descritto una scena bellissima! Monaco in inverno mi manca. Rimedierò! 🙂

Reply

Leave a Comment